La storia di questa straordinaria cantina inizia tre secoli fa. Abbiamo testimonianza delle persone e dei sogni che l’hanno abitata, un patrimonio inestimabile di conoscenza e amore per la terra.

Nel 1788, il sacerdote Vincenzo Monte, sotto il regno di Ferdinando IV di Borbone, decise di edificare lì, in borgo Sav Vito nella piccola cittadina di Gioia Del Colle, una casa padronale con un’ampia cantina.
Sin dall’inizio, l’agricoltura e l’allevamento furono le attività che caratterizzarono la vita di questa casa e soprattutto la viticoltura e la vinificazione per il mercato locale, alla quale fu dedicata un’intera ala dello stabile. 

Una tradizione antica, che risale al 1788, come testimonia la storica incisione su pietra all’ingresso della cappella privata della Cantina, consacrata alla Madonna della Pietà, al cui interno è custodito il prezioso dipinto di Santa Sofia Patrona di Gioia Del Colle.

A partire dal 2020, per volere di alcuni imprenditori appassionati di vino e Arte, nasce la Cantina Storica del Cardinale.

Arte Gioia del Colle

La cantina oggi

Ancora oggi, il vino prodotto nella Cantina Storica del Cardinale è la prima spremitura in purezza da uve di un antico e nobile vitigno raccolte a mano.

Dal 1788, nel cuore della patria del Primitivo, qui si vinifica nel rispetto delle antiche tradizioni per ottenere vini di qualità che nascono dalla passione per il territorio pugliese e dall’amore per l’arte in ogni sua forma.

Scopri le opere della Cantina Storica del Cardinale